gifr.gif

 

Pino_GIORDANO_Segretario_Provinciale_Ugl_Matera.jpg

 

 

“Non abbiamo avuto neanche il tempo di commentare la tragica morte di un uomo di 53 anni, di Matera, che due giorni fa ha perso la vita a causa del ribaltamento del trattore mentre lavorava nella sua azienda in contrada Acquaviva di Miglionico, che poche ore fa ecco un ennesimo incidente simile: a perdere la vita Antonio Santamaria, 56 anni, residente a Pisticci, travolto dal trattore mentre lavorava all'interno di un'azienda agricola, dove si trovava insieme al figlio. Siamo sconcertati e attoniti – dichiara ancora una volta Pino Giordano, segretario provinciale dell’Ugl Matera. In attesa di capire l’esatta dinamica dell’incidente, anche oggi siamo di fronte all’ennesima strage sul lavoro. Non è possibile tollerare tali stragi, considerando che solo nel 2022 sono state presentate all’Inail ben 1.090 denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale. Pertanto, come Ugl, chiediamo alle istituzioni nazionali e locali di intensificare i controlli sui posti di lavoro. È fondamentale, inoltre, rafforzare la formazione e la cultura della sicurezza sul lavoro per prevenire simili eventi. Questa tragedia ci ricorda come la sicurezza sul lavoro sia una priorità assoluta, ancora lontana dall’essere garantita. In tal senso, occorre sollecitare le coscienze di tutti: bisogna fare di più per rendere i luoghi di lavoro posti sicuri, dove la vita sia tutelata al di sopra di ogni cosa. Il lavoro deve nobilitare, non uccidere” – conclude Giordano.

 

L' uomo deceduto era residente nella città del Metapontino. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Pisticci, il 118 e personale della Asm, ma per l'agricoltore non c'è stato nulla da fare.