Categoria: news Visite: 640
 
Rabite dialetto_img-min.jpgMartedì 17 gennaio in tutta Italia ritorna la Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue locali, ideata dall’Unione nazionale delle Pro loco d’Italia (Unpli). Per rendere onore e omaggio al sapiente dialetto tursitano, l’azienda Rabite Bus aderisce con una propria idea all’iniziativa, e invita tursitani a diffondere sui social network un video in dialetto tursitano. Inoltre stamperà e diffonderà una frase scelta per invitare tutti gli esercizi commerciali di Tursi ad accogliere i propri clienti con una frase in dialetto che intendono ricordare e tramandare.
 
Rabite Bus, da tempo impegnata nel settore turistico e nel diffondere la cultura dell’accoglienza, ha ripescato nella memoria linguistica tursitana e, in collaborazione con  lo studioso locale Rocco Campese, che ha curato i testi e l’interpretazione, ha realizzato tre brevi video per dare un messaggio di “Benvenuto a Tursi”. I tre lavori sono stati immaginati in diversi contesti: l’accoglienza di un “forestiero” che arriva in città, un confronto all’interno di una casa tursitana e una poesia che parla delle ricchezze di Tursi.
 
L’iniziativa dell’Unpli mira a dare massima visibilità alle idee messe in campo dedicate al dialetto, soprattutto attraverso i canali social, dove sarà possibile seguire e condividere i video realizzati. Tutti potranno contribuire all’iniziativa: basta inviare un video in dialetto, con un proverbio o un semplice saluto, che sarà pubblicato sulla pagina ufficiale di Rabite Bus. Gli hashtagdi riferimento sono #giornatadeldialetto e #dilloindialetto.
 
Per apprezzare meglio la musicalità della lingua tursitana sono stati realizzati e affissi in alcuni esercizi commerciali dei manifesti con delle frasi in dialetto che però includono anche un QR Code per accedere direttamente ai video di benvenuto realizzati.
 
In Italia si parlano innumerevoli dialetti, è una cosa risaputa, e questa diversità rappresenta uno dei patrimoni orali più unici: sono quasi uno per paese e considerando la singolare storia italiana non stupisce che i dialetti censiti sono circa ottomila.
Nel corso del tempo abbiamo assistito anche a una sorta di “denigrazione” del dialetto stesso, a partire dagli anni ’60 e fino ai giorni nostri, cosa favorita dal dilagare dei mass media che stanno livellando anche il linguaggio familiare, ambito d’eccellenza per l’espressione dialettale.
 
Ed è proprio per tutelare e salvaguardare questo prezioso patrimonio indentitario che Rabite Bus ha aderito alla IV Giornata nazionale del dialetto, così come avviene in centinaia di località italiane dove verranno organizzati eventi, letture di poesie in dialetto, spettacoli di cabaret, commedie, raccolte e presentazione di libri e fumetti, tutte rigorosamente in lingua locale. Le singole azioni sono state patrocinate dall’Unpli.