Warning: getimagesize(/web/htdocs/www.policorotv.it/home/images\totem_2.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.policorotv.it/home/plugins/content/social2s/social2s.php on line 1663

GDF: OPERAZIONE “PLAY-SAFE”: INDIVIDUATE E SOTTOPOSTE A SEQUESTRO N. 18 APPARECCHIATURE ILLECITAMENTE COLLEGATE A PIATTAFORME VIRTUALI DI GIOCO ON-LINE PRESSO ASSOCIAZIONI E CIRCOLI.

0
0
0
s2sdefault
Categoria: news Visite: 985

totem 2.jpgLa Brigata Guardia di Finanza di Metaponto, a seguito di indagini e di attività info-investigative di iniziativa, mirate all’individuazione di forme di gioco irregolare e illecito ed al rilevamento di apparecchi e congegni per il gioco d’azzardo, ha predisposto ed eseguito nei giorni scorsi un intervento a massa nei confronti di associazioni, circoli ed attività commerciali di Bernalda e Montescaglioso.
L’attività operativa ha riguardato tre associazioni ricreative e due bar  presso i quali sono state rinvenute, complessivamente,  18 apparecchiature elettroniche da intrattenimento e divertimento (comunemente denominate “Totem”) che, attraverso la connessione telematica, consentivano ai clienti di giocare illecitamente su piattaforme di gioco on-line collegate a server esteri, prive di autorizzazioni dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (A.A.M.S.), permettendo la vincita in denaro e/o in premi in violazione.
Gli apparecchi in questione sono stati quindi sottoposti a sequestro amministrativo ai sensi dell’art.13 della Legge 689/81, per violazione della normativa introdotta dagli artt..1, comma 646 della Legge n.190 del 23/12/2014 “Legge di stabilità 2015”, 1, comma 646 della Legge n.190 del 23/12/2014 “Legge di stabilità 2015”.
Le Fiamme Gialle metapontine hanno irrogato sanzioni per un ammontare complessivo pari a € 100.000.
Il Comando Provinciale Guardia di Finanza di Matera, attraverso l’incisiva attività dei Reparti dipendenti, continuerà ad assicurare costantemente un profuso e rilevante impegno investigativo nell’ambito del contrasto e della repressione dei fenomeni di illegalità e abusivismo, presenti in tutto il territorio di propria competenza, nei settori dei giochi, compresi quelli “on line”, e delle manifestazioni a premio e di sorte locali, anche mediante la condivisione di percorsi operativi con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, mantenendo elevata la soglia di attenzione alle sottostanti dinamiche di evasione fiscale ed a tutela del Monopolio statale dei Giochi.