Forza Italia Policoro: Troppi “Pit Stop” da parte dell’Amministrazione Mascia

0
0
0
s2sdefault

Forza_Italia.jpgQuando una città in fasce, geneticamente sana e robusta risulta bloccata nelle sue potenzialità lascia a dir poco urtati. Ira avvertita non solo dai cittadini ma anche da chi questa città si dice pronto ad amministrare e a sottoporre a diversa sorte. Ripensando agli ultimi anni, dice la Coordinatrice cittadina di Forza Italia Policoro Franca Civale, la prima immagine che salta alla mente è quella di una città senza progetti, abituata a vivere alla giornata, condannata alla stagnazione se si continua a crogiolarsi sul coraggio dell’imprenditoria locale che a stento attutisce l’alto livello di disoccupazione. Preferire altri luoghi, espatriare, far girare l’economia di altri comuni, continua la Coordinatrice di Forza Italia Giovani Policoro Antonella Iacovino, è una deriva obbligata soprattutto per i tanti ragazzi che in uno scenario simile intravedono la fine delle proprie speranze. Noi di Forza Italia, aggiunge il Capogruppo del partito Gianluca Modarelli, come politici e soprattutto come homines civici, non possiamo rimanere inermi, quale che sia il ruolo di governo che rivestiamo e rivestiremo, daremo sempre seguito a quello che per noi rappresenta il fine di ogni attività politica: considerarci i gestori di una proprietà comune. Per tale ragione non conosciamo momenti di stasi e, in questo preciso momento storico, siamo ancora più convinti che Forza Italia sia l’unico partito che possa fungere da collante moderato e centrista in grado di mitigare tutte le diverse istanze dei cittadini. Tuttavia, continua Modarelli, per raggiungere gli obiettivi non basta “una rondine” ma è necessaria la collaborazione attiva non solo di chi è vicino alle nostre idee, ma anche di chi condivide un approccio orientato al bene comune e al cambiamento, proprio di una politica del fare indirizzata a conservare, valorizzare ed accrescere questo bene collettivo. Questo non è solo il dipinto di una realtà, conclude il Consigliere azzurro Modarelli, ma soprattutto un’esortazione a credere che accanto ad una politica che ha abbandonato genitori e figli, vi è un’altra pronta a non abbandonare mai la propria casa, i propri valori.