Turiste minorenni violentate: Comune, saremo parte civile

0
0
0
s2sdefault

Turiste_minorenni_violentate.jpgSindaca, Giunta e Consiglio di Pisticci chiedono "perdono"
"A tutela dei diritti inviolabili della persona e della libertà di autodeterminazione delle donne", il Comune di Pisticci (Matera) si costituirà parte civile nel processo sulla violenza sessuale di gruppo subita da due turiste inglesi di 15 e 16 anni nella notte tra il 7 e l'8 settembre scorsa in una villa della frazione di Pisticci. Lo ha annunciato la sindaca, Viviana Verri, in una nota a nome anche della Giunta e del Consiglio comunale.
    Ieri, per la violenza sessuale, la Polizia ha arrestato quattro giovani, tra i 19 e i 23 anni, altri tre sono indagati a piede libero e per un ottavo sono ancora da chiarire ruolo e responsabilità nello stupro di gruppo. "Chiediamo perdono, a nome della città che rappresentiamo - è sottolineato nel comunicato - alle vittime e alle loro famiglie, che hanno avuto la forza di denunciare l'accaduto, consentendo agli inquirenti di perseguire subito i presunti colpevoli e costituendo un esempio di grande coraggio per tutte le persone che sono vittime di violenza". (ANSA).