Elezioni FCI 2021-2024: il materano Carmine Acquasanta eletto neo vice presidente vicario della Federazione Ciclistica Italiana

0
0
0
s2sdefault
Categoria: news Visite: 196

Elezioni_FCI_2021-2024_Carmine_Acquasanta_primo_da_sx_a_seguire_il_pres_Dagnoni_Gimondi_e_Cazzaniga.jpgNell'ambito dell’Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva della Federazione Ciclistica Italiana, presso l’Hotel Hilton Rome Airport a Fiumicino, Carmine Acquasanta ha assunto la carica di neo vice presidente vicario della FCI per il prossimo quadriennio olimpico 2021-2024, affiancando il nuovo presidente nazionale, il lombardo Cordiano Dagnoni.

Il movimento ciclistico lucano esprime orgoglio e piena soddisfazione per questo prestigioso incarico di Carmine Acquasanta (ottenendo il massimo dei voti, 77), il primo in assoluto da vice presidente federale vicario per un dirigente della Basilicata e del Sud Italia.

Classe 1957, nato a Potenza e attualmente residente a Matera, Carmine Acquasanta ha assunto la presidenza del comitato regionale FCI Basilicata dal 2013 e questo nuova nomina federale è di grande importanza come “collante” tra le regioni del Sud Italia e il vertice della Federciclismo, da oggi affidato all’ex pistard Cordiano Dagnoni che succede dopo 16 anni a Renato Di Rocco.

ESITO ELEZIONI NAZIONALI FCI – Dagnoni ha superato al ballottaggio Silvio Martinello (ottenendo 128 voti contro 96) dopo che nessuno dei tre candidati, nella prima votazione, aveva raggiunto la maggioranza dei voti: Martinello 83, Dagnoni 78 e Daniela Isetti 68 (vice presidente vicario FCI uscente). Ad affiancare Carmine Acquasanta nella vice presidenza nazionale Norma Gimondi (figlia dell'indimenticato e compianto Felice) e Ruggero Cazzaniga, unitamente ai nuovi consiglieri federali Fabrizio Cazzola, Giovanni Vietri, Gianantonio Crisafulli e Fabio Forzini, Serena Danesi (consigliere in rappresentanza dei tecnici), Chiara Teocchi e Giancarlo Masini (consiglieri in rappresentanza degli atleti).

Credit fotografico Photobicicailotto