aaaa.gif

ERRARE E’ UMANO, PERSEVERARE NON MI APPARTIENE - NICOLA MONTESANO (POLICORO CAPITALE)

0
0
0
s2sdefault

1497000_358983944243082_874709362_n.jpg
 Si, ho sbagliato! Credo che, ogni uomo, debba ammettere i propri errori. 
4 anni fa, ero coordinatore del movimento civico "Policoro Capitale". con il sostegno di tanti amici, ho sbagliato quando mi è balenato nella mente di appoggiare l'attuale sindaco Mascia in fase di ballottaggio. Le aspettative erano altre, allettanti, innovative.
Oggi, purtroppo, mi trovo ad essere un disilluso davanti alla realtà. La realtà vede protagonista un sindaco lontano dai cittadini e dalla sua citta'.
Senza dubbio, e lo dico con ferma convizione, persona a modo, rispettabilissima, ma a mio avviso, inadatta a svolgere tale ruolo.
La sfortuna  nella sfortuna, peraltro, è stata quella di vedere il suo ruolo relegato a mero equilibrista di una maggioranza litigiosa sin dall'inizio. assessori dimessi a singhiozzi, consiglieri come palline di ping pong, rimbalzanti da una parte all'altra, solo ed esclusivamente per "capricci" che avevano ed hanno, considerata la crisi in itinere, la prolungata detenzione di poltrone!
Mi chiedo, in tutto questo, in una scala prioritaria, dove sono posizionati i cittadini e gli interessi dei cittadini?
Le bocche decantano, ma i fatti non parlano!
Mi sento in dovere morale, da persona onesta intellettualmente, ed in primis onesta nei confronti dei tanti con i quali mi sono interfecciato nella scorsa  campagna elettorale, di chiedere scusa per tutto quello a cui abbiamo assistito ed assistiamo tutt’oggi.
Policoro non meritava di essere dimenticata in questa barbara e vigliacca esclusiva guerra di poltrone!
Da sempre politicamente esposto, e' innegabile la mia passione per la politica.
Ma e' pur vero che c'e' un tempo per essere protagonisti ed un tempo per essere anello di congiunzione tra tutte quelle personalità che potranno mettere a disposizione le proprie doti ed il proprio lavoro al servizio della nostra Policoro.
Ci sono tanti giovani, sempre dietro le quinte, ma che per mancanza di entusiasmo, guardando come un film le vicissitudini amministrative, non sono stati mai protagonisti della scena politica policorese.
Non per mancanza di idee, conoscenze e competenze, ma solo per una demotivazione, dettata dal decadimento culturale che ha subito la vita politica nella nostra citta'.
Così come tanti sono gli appartenenti alla mia generazione,  ove uomini e donne capaci possono, anzi devono dare un contributo forte ed in prima linea per Policoro.
E’ ora di dire basta alle scelte inadeguate ed inopportune, mosse da sentimenti di iniziale aggregazione, che si rivelano poi individualismi.
Approvo il civismo, ma mai ad ogni costo.
E' arrivato il tempo della politica, quella con la “P” maiuscola, quella idealizzata per stare in mezzo alla gente e con la gente, non quella costruita nel buio delle stanze del potere in totale solitudine!
Come si possono conoscere le esigenze di una comunita’ se non si ascolta la comunita’?
Occorre un nuovo protagonismo, di una intera generazione, di primari.
I gregari lasciamoli all’antichita’.
Policoro dimostra ogni giorno di essere una citta' attrattiva di per se', che non avrebbe nulla da invidiare alle altre realtà se solo fosse in grado di avere come primo cittadino una personalita’ forte e carismatica, coadiuvata da una squadra coesa.
Mi auguro che chi amministra oggi in maniera non conforme al mandato, faccia un passo indietro. Non possiamo permetterci una gestione commissariale in questo momento.
Arrancare non serve a nessuno.
La verità, che va oltre le semplici parole, e' sotto gli occhi di tutti.  Pertanto, c'e' solo una via: le elezioni, dove a decidere saranno gli appartenenti alla comunità di Policoro con quel tanto rivendicato diritto che porta il nome di voto. 

Coordinatore Policoro Capitale
Nicola Montesano