aaaa.gif

Bandiere Blu, Giordano (Ugl):”Metapontino, ennesimo riconoscimento importante”.

0
0
0
s2sdefault

 materano-mare-ionio.jpg

“Metaponto, Pisticci, Policoro e Nova Siri confermano la Bandiera Blu nel metapontino: tutto il territorio presenta caratteristiche a dir poco fantastiche. La parte del leone la fa ancora una volta la provincia di Matera con la conferma di tutte le precedenti Bandiere Blu e per il prestigioso riconoscimento conferito dalla Foundation for Environmental Education che viene assegnato a quei Comuni  rivieraschi e agli approdi turistici con le acque più belle e pulite e che si distinguono anche per l’impegno in tema di Educazione ambientale ed informazione, gestione ambientale, servizi e sicurezza delle spiagge”.

Il Segretario Provinciale dell’Ugl Matera Pino Giordano riferisce che, “è un riconoscimento importante che segna l’inizio di un percorso virtuoso con al centro la tutela dell’ambiente. La fascia ionica/metapontina, perla del Mar Ionio, è e continuerà a essere un riferimento per tutti i cittadini nonostante il periodo molto particolare: reagisce mostrando il meglio di sé e inizia a contare sempre di più sul panorama turistico nazionale. Un bel messaggio per le riaperture e in vista della stagione turistica che speriamo possa ridare fiato a tutti i nostri operatori gravemente colpiti dagli effetti della pandemia. Come Ugl Matera siamo ancora una volta orgogliosi di questo importante riconoscimento, che assume ancora più valore e significato proprio per le conseguenze del Covid. La ‘Bandiera blu’ a 4 comuni materani di quest’anno, però, proprio perché acquisita in un momento nel quale ci si appresta ad uscire dalle restrizioni imposte dalla pandemia e a guardare con più ottimismo ad una ripartenza delle attività economiche, deve rappresentare per le nostre comunità anche l’auspicio che il ritorno alla normalità possa trovarci preparati. Da sempre le spiagge della costa lucana materana sono una cartolina Italiana nel mondo, quello che colpisce il metapontino è il profumo di frutta e fiori che in tutti i 12 mesi dell’anno riempie l’aria: l’imprenditoria è organizzata, ha fatto rete di impresa ed allora, per l’Ugl, oltre al riconoscimento della ‘bandiera Blu’, vanno date risposte certe facendo subito ed improcrastinabile una seria programmazione di poche cose ma realizzabili, basta con la fanta-politica. L’Ugl coglie in pieno ciò che il territorio vorrebbe in una visione strategica che parta da Matera già Capitale Europea della Cultura 2019 e che irradia tutto il territorio e soprattutto il Metapontino, oggi rappresentativo di un’area matura nel settore turistico e culturale. La governance lucana ascolti, non dorma. In poche parole – conclude Giordano – lo Ionio è pronto a livello imprenditoriale e strutturale, avendo tutte le carte giuste per queste opportunità. Pertanto, è doveroso fare i complimenti sopratutto a tutti gli operatori turistici che contribuiscono, in modo determinante, a raggiungere questi risultati e che creano migliaia di posti di lavoro”.