aaaa.gif

Avviati i progetti di Servizio Civile nelle Pro Loco Unpli Basilicata

0
0
0
s2sdefault

SERVIZIO_CIVILE_PRO_LOCO_BASILICATA.jpg
Dal 15 luglio sono stati avviati in Basilicata nelle sedi Pro Loco accreditate due progetti di Servizio Civile Universale nell’ambito del piano di tutela e valorizzazione previsto nel programma di intervento dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia dal titolo “Le Pro Loco per la promozione del patrimonio culturale e la valorizzazione sostenibile dei territori”. Sono 96 i giovani lucani Operatori Volontari che per dodici mesi saranno impegnati presso le 43 sedi Pro Loco accreditate di Accettura, Bernalda, Gorgoglione, Metaponto, Miglionico, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Oliveto Lucano, Pisticci, Rotondella, Salandra, San Mauro Forte, Stigliano, Tricarico, Valsinni, in provincia di Matera e Acerenza, Armento, Avigliano, Barile, Bella, Brindisi Montagna, Cancellara, Castel Lagopesole, Castelsaraceno, Filiano, Genzano di Lucania, Latronico, Maratea, Moliterno, Nemoli, Paterno, Pietrapertosa, Pignola, Rapone, Rionero in Vulture, Ripacandida, Rivello, San Severino Lucano, Sarconi, Sasso di Castalda, Senise, Teana, Tramutola in provincia di Potenza a cui si aggiunge la sede operativa regionale del Comitato Pro Loco Unpli Basilicata in Piazza Dalla Chiesa a Barile. I due progetti lucani dal titolo “Alla Scoperta di Castelli, Palazzi e Dimore Storiche di Basilicata” e “Valorizziamo il Patrimonio Culturale Lucano” nel settore e area di intervento “Patrimonio Storico, artistico e culturale, tutela e valorizzazione dei beni storici, artistici e culturali”, fa sapere il Presidente regionale Pro Loco Unpli Basilicata Rocco Franciosa, hanno “l’obiettivo specifico di migliorare ed incrementare azioni di promozione e salvaguardia del patrimonio culturale materiale e immateriale dei territori lucani coinvolti nei progetti puntando proprio sul protagonismo dei giovani lucani Operatori Volontari del Servizio Civile Universale. L’avvio della fase progettuale – sottolinea il presidente Franciosa - coincidente con la ripresa dell’attività associativa in presenza dopo la pandemia sanitaria da Covid – 19 rappresenta un importante segnale di speranza per le nostre Pro Loco e - conclude il Presidente regionale Unpli Basilicata - una straordinaria opportunità di crescita formativa culturale e sociale, per tutti gli attori del Servizio Civile Universale coinvolti: Presidenti Pro Loco, Operatori locali di progetto e Operatori Volontari a cui rivolgiamo un augurio di buon lavoro”.