aaaa.gif

Inaugurata la “Casa delle Storie”. Una piccola biblioteca immersa nel verde.

0
0
0
s2sdefault

 FOTO_CASA_DELLE_STORIE_1.jpg

Una piccola biblioteca immersa nel verde, così la possiamo definire la “Casa delle Storie” inaugurata a Rotonda dal vicesindaco Giulia De Cristofaro e dall’assessore alla cultura- turismo e spettacolo, Donatella Franzese e tanti bambini festosi. “Un’idea voluta fortemente dall’Amministrazione perchè crediamo tantissimo nel potere del libro, ha sottolineato l’assessore Franzese. Noi vogliamo ripartire dalla condivisione restituendo ai luoghi una parte di cultura fornendo dei punti di aggregazione per i ragazzi”. Da oggi il Rotonda entra a far parte della rete nazionale “lascia un libro, prendi un libro” , una rete cha accomuna tutte queste casette sparse in tutt’Italia. L’unica regola è quella di prendere un libro e lasciarne un altro ed è rivolta non solo ai piccoli lettori ma anche ai più grandi senza limiti di età che amano leggere. La manifestazione rientra pienamente nella missione del “Patto Locale per la Lettura del Lagonegrese”  di cui Rotonda fa parte. “E’ stato un momento importante per i piccoli lettori, quelli più colpiti durante la pandemia, non aver potuto stare insieme, non aver potuto condividere non è stato semplice, così il vicesindaco De Cristofaro. E’ il primo evento pubblico in presenza. Avere all’interno del nostro borgo una casette dei libri , o una casetta dei sogni cosi mi piace definirla , il libro è come un sogno che ti aiuta a vivere meglio la vita. Se riusciamo in questo momento ad inculcare nei piccoli la voglia di leggere la curiosità avremo degli adulti migliori”. La casetta è stata costruita da Francesco, Antonio e Luigi Franzese, pitturata dai bambini della scuola dell'infanzia “Don Bosco”, rifinita da "la Ginestra"  una delle fioraie del paese e posizionata dall'assessore di Stefano Iacovo, dal consigliere Fernando Lauria e dagli operai del comune. A leggere le fiabe ai piccoli lettori Evelin Gazineo, maestra della scuola infanzia, Maria Francesca di Giano, socia dell'associazione culturale “ACAV”, e due ragazze del servizio civile "Rotonda paese di poesia" Eleonora e Pompea. L’animazione è stata affidata ad Angela Propato e Antonella D'Avanzo, Enza Fariello per i palloncini, mentre la cartolibreria "il Papiro" ha donato ai bambini tutte le stampe delle fiabe. Non per ultimo la Proloco RotondaEventi  per essere sempre presente. Se qualcuno volesse vandalizzarla, come spesso succede al bene comune, sarà facilmente rintracciato perché l'area è protetta dalla video sorveglianza.