aaaa.gif

PIROSSIGENO CITTA’ DI COSENZA - OR.SA BERNALDA FUTSAL: 6-2. I lucani cadono con onore nella difficile trasferta cosentina

Cosenza_-_Bernalda.jpg
Sfortunata la prima trasferta in campionato per l’Or.Sa Bernalda Futsal sconfitta per 6-2 sul terreno del Pirossigeno Città di Cosenza in una partita ricca di occasioni da rete e ben giocata da entrambe le squadre. Resta il neo di una direzione arbitrale assolutamente insufficiente che ha rischiato d’innervosire l’incontro con ammonizioni eccessivamente severe oltre all’espulsione di Turek nella ripresa, episodio che ha condizionato il tentativo di rimonta lucana contro il più quotato avversario. L’episodio, comunque, non inficia il valore del Cosenza di Tuoto, formazione destinata a recitare un ruolo da protagonista nel girone e attualmente a punteggio pieno dopo tre giornate di campionato.  
Cronaca. L’Or.Sa Bernalda parte con il seguente start five: Verdejo, Antonucci, Sanz, Sanchez e Turek. Dall’altra parte il Pirossigeno Città di Cosenza con: Del Ferraro, Poti, Grandinetti, Fedele e Alex.
Il Cosenza parte subito in proiezione offensiva: Alex impegna il portiere Verdejo mentre, poco istanti più tardi è sempre Alex a non trovare il tap-in vincente a pochi passi dalla porta. L’Or.sa Bernalda reagisce con un paio di conclusioni dalla distanza in particolare con Turek e Antonucci, quest’ultimo da distanza siderale  trova pronto l’estremo Del Ferraro. I calabresi tengono maggiormente in mano il pallino del gioco ma sono gli ospiti a mancare una clamorosa palla-gol con l’indisturbato Grossi, il suo tiro viene intercettato da una prodezza di Del Ferraro. Anche il Cosenza vicino alla rete: l’assolo di Iozzino e il suo successivo diagonale coglie entrambi i pali senza insaccarsi. A metà frazione il Cosenza passa in vantaggio con il chirurgico sinistro di Poti per 1-0. Proprio Poti poco dopo chiama all’intervento Verdejo. L’Or.Sa Bernalda, però, resta sul pezzo con Turek, il suo tiro ravvicinato trova attento Del Ferraro a chiudere lo specchio della porta. Poco più tardi sono i padroni di casa a sfiorare il raddoppio: Verdejo è prodigioso sul tiro ravvicinato di Grandinetti. La seconda rete è solo rimandata e arriva grazie ad un preciso diagonale di Scigliano. Sulle ali dell’entusiasmo un minuto più tardi lo stesso Scigliano recupera la sfera e tenta la sortita a rete ma il suo diagonale finisce sul fondo. Poco dopo, invece, è Verdejo ad opporsi nuovamente a Scigliano. L’Or.sa Bernalda prova a scuotersi: Sanz pesca sul secondo palo Gallitelli che in scivolata mette sul fondo mentre, poco più tardi Sanz impegna Del Ferraro. E’ il preludio alla rete lucana: Sanz lancia Turek, il quale supera Del Ferraro depositando in rete per il 2-1. Il Cosenza si riversa nuovamente in avanti: Grandinetti chiama all’intervento Verdejo; il risultato non cambia con le squadre al riposo sul 2-1 in favore dei locali.
I lucani iniziano la ripresa con il piglio giusto: prima la conclusione di Turek trova l’opposizione di Del Ferraro e successivamente Sanz batte a colpo sicuro a porta sguarnita ma un avversario salva provvidenzialmente sulla linea. Accade di tutto in un minuto con Morgade che sfiora la rete in due circostanze con Verdejo abile ad opporsi. Tra le sue opportunità cosentine un affondo improvviso dello stesso portiere argentino, il cui diagonale viene bloccato dal dirimpettaio Del Ferraro.  Il Cosenza cala il tris con il sinistro di Scigliano per il 3-1. L’Or.Sa Bernalda vicina alla rete: Turek dalla distanza trova la respinta di Del Ferraro, sulla sfera si avventa Grossi che colpisce il palo. Diventa protagonista assoluto il secondo arbitro Schillaci di Enna che ammonisce prima il capitano Gallitelli e successivamente Turek, già ammonito, per simulazione espellendo il giocatore bernaldese. I lucani anche in inferiorità numerica riescono ad accorciare le distanze con un rapido triangolo tra Antonucci e Sanz con il pivot lesto a mettere in rete il 3-2. I padroni di casa tentano il nuovo allungo cogliendo il palo con Grandinetti. Dall’altra parte gli ospiti ci credono: Sanz impegna su punizione Del Ferraro che poco dopo si oppone anche sul destro teso di Sanchez. L’Or.sa Bernalda manca il pari: Sanz per eccesso di altruismo serve lateralmente Gallitelli che viene murato dal prodigioso intervento di Del Ferraro. Poco più tardi, invece, è Morgade a respingere la botta a colpo sicuro di Sanz. La gara è frizzante: Poti chiama alla ribattuta con il corpo il portiere bernaldese Verdejo. I calabresi calano il poker: Scigliano innesca Poti, il tiro non è irresistibile ma inganna il portiere Verdejo per il 4-2. Il tecnico Rispoli si gioca la carta del quinto di movimento (Sanchez) ma sono i cosentini a passare ancora con Fedele, il quale sfrutta un errore difensivo dei lucani per depositare in rete per il 5-2. Negli ultimi istanti di gara il Cosenza arrotonda il risultato con il tap-in di Iozzino per il 6-2 finale. Al termine del match abbiamo raccolto le dichiarazioni di Alfredo Plati, presidente dell’Or.Sa Bernalda Futsal: “Complimenti al Cosenza che ha confermato il proprio valore, una nota negativa per la direzione di gara soprattutto del secondo arbitro che si è “divertito” a sventolare cartellini ai giocatori condendoli con sorrisi davvero irritanti. La società Or.Sa Bernalda è stanca di assistere a queste gare con arbitri che vogliono ergersi a protagonisti al posto degli atleti; come Società non tolleriamo più “spettacoli” del genere con direzioni arbitrali assolutamente non all’altezza”
PIROSSIGENO CITTA’ DI COSENZA: 1 Gallo, 2 Iozzino, 4 Poti, 7 Morgade, 8 Grandinetti, 10 Scigliano, 11 Pagliuso, 14 Canonaco, 15 Fedele, 17 Alex, 24 Del Ferraro, 25 Savuto. All. Tuoto
OR.SA BERNALDA FUTSAL: 4 Laurenzana, 6 Antonucci, 9 Sanz, 10 Gallitelli, 11 Grossi, 12 De Pizzo, 13 Sanchez, 14 Damelio, 15 Turek, 22 Lemma, 23 Quinto, 24 Verdejo. All. Rispoli                                                                             
Arbitri: 1ˆ Amato di Ragusa, 2^ Schillaci di Enna , cronometrista Di Benedetto di Lamezia Terme
Ammoniti: Sanz (B), Antonucci (B), Turek (B), Gallitelli (B) Del Ferraro (C ), Scigliano (C )
Espulso: Turek (B)
Marcatori: 9:25 p.t. Poti (C ), 16:42 p.t. Scigliano (C ), 18:57 p.t. Turek (B), 4’:24 s.t. Scigliano (C ), 8:42 s.t. Sanz (B), 14:21 s.t. Poti (B), 16:21 s.t. Fedele (B), 19:28 s.t. Iozzino (C )
Ufficio stampa Or.sa Bernalda Futsal
Enrico Losito