aaaa.gif

sulla_piattaforma_logistica_in_Valbasento.jpgE’ finalmente ripartita l’interlocuzione sulla piattaforma logistica in Valbasento. A breve chiederò un incontro con tutte le parti interessate, compresi i rappresentanti regionali e dell’Autorità Portuale”. Lo ha dichiarato il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, a margine di un incontro con la commissaria della Zes Jonica, Floriana Gallucci, e il vice sindaco di Ferrandina, Angelo Zizzamia.

L’importanza dell’area della Valle del Basento e della sua retroportualità sono state ribadite oggi nel corso di un incontro che si è svolto nella sede della Provincia di Matera tra il presidente, Piero Marrese, la commissaria della Zes Jonica, Floriana Gallucci, e il vice sindaco di Ferrandina, Angelo Zizzamia, presenti anche la segretaria generale della Provincia, Mariella Ettorre, e il dirigente dell’area tecnica, Domenico Pietrocola.

“Vogliamo dare effettiva realizzazione alla piattaforma logistica di Ferrandina – ha dichiarato Marrese - e riprendere l’interlocuzione con il tavolo sulla Valbasento al quale sono presenti, oltre alla Provincia e ai Comuni interessati, anche le associazioni datoriali e sindacali. Per questo ho già chiesto un incontro all’assessore regionale alle Attività Produttive, Alessandro Galella, con l’obiettivo di riprendere l’attività del già citato tavolo, con la presenza del presidente dell’Autorità Portuale di Taranto, Sergio Prete

In quella sede sottoporremo la questione di una nuova perimetrazione dell’area della Zes lucana, anche per dare risposte ai sindaci che l’hanno posta. La Provincia di Matera – ha concluso Marrese – sarà in prima linea per salvaguardare, tutelare e rilanciare il territorio”.