Categoria: news Visite: 228

 Bernalda-Catanzaro.jpg

Il Bernalda Futsal targato Volpini supera il secondo turno di Coppa Divisione, i rossoblu al culmine di una partita intensa condita da una girandola di emozioni riescono a portare a casa la qualificazione in Coppa dopo i calci di rigore che premiano la precisione dei rossoblu che si impongono per 8-6 dopo che i tempi regolamentari erano terminati 3-3.

Cronaca. I bernaldesi partono con il seguente start five: De Pizzo, Dilucca, Lemma, Grossi, Ziberi. Sull’altro fronte il Catanzaro con il quintetto composto da: Vallarelli, Acchioni, Ferrari, Ventura, De Santis.

Il Bernalda è subito pericoloso nei primi minuti: Ziberi in banda pesca al centro Lemma che spara al lato. Risponde il Catanzaro: Acchioni impegna De Pizzo, sulla respinta Ferrari calcia oltre la traversa.  Poco dopo i padroni di casa passano in vantaggio grazie ad un fendente di Zanella dalla media distanza. La gioia bernaldese, però, dura poco: Ventura sfrutta una disattenzione difensiva dei rossoblu per mettere in rete 1-1. I ragazzi di Volpini riprendono a manovrare e a tenere in mano il pallino del gioco: la punizione di Fusco chiama alla respinta il portiere Vallarelli. Sul fronte opposto ci prova Zappala, De Pizzo respinge di piede. A 24’’ dalla fine del primo tempo il Catanzaro raggiunge il bonus di 5 falli, i bernaldesi ne approfittano tornando in vantaggio a 15’’ dall’intervallo: Zanella piazza un assist preciso sul secondo palo per il tap-in vincente di Ziberi per il 2-1, risultato con il quale le squadre vanno al riposo.

Nei primi istanti della ripresa il Catanzaro raggiungono il pari: Ventura imbecca Ferrari che fredda De Pizzo. I locali reagiscono: Grossi s’invola verso la porta avversaria ma Vallarelli è abile a chiudere lo specchio della porta. I calabresi insistono: De Santis prima e Voci successivamente chiamano all’intervento De Pizzo. Al 8’ il Bernalda resta temporaneamente in inferiorità numerica per l’espulsione per proteste di Fusco. I giallorossi cercano di sfruttare il vantaggio della superiorità numerica ma De Pizzo è superlativo su Ferrari mentre in ripartenza Dilucca conclude di poco oltre la traversa. Le due squadre tornano in parità numerica: il Catanzaro va vicino al vantaggio con il forte destro di Zappala che, da posizione decentrata, colpisce il palo. I rossoblu tentano la sortita dalla media distanza: la staffilata di Grossi è respinta con un intervento plastico da Vallarelli. Lo stesso portiere calabrese si spinge in avanti da quinto di movimento ma viene punito dal tiro da distanza siderale di Ziberi per il 3-2. Ancora una volta gli ospiti agguantano prontamente il pari grazie alla conclusione velenosa di Galeota per il 3-3. A due minuti dalla fine De Pizzo compie il miracolo opponendosi al tiro ravvicinato di Ventura lanciato a rete. Il Catanzaro è nuovamente aggressivo con il portiere Vallarelli che agisce da quinto di movimento ma in ripartenza Grossi manca il match-ball calciando di poco sopra la traversa. E’ l’ultima vera emozione: i tempi regolamentari terminano con il risultato di 3-3, le squadre vanno ai calci di rigore: nella sequenza decisivo l’unico errore di Ventura che si lascia ipnotizzare da De Pizzo mentre i rossoblu vanno a segno con tutti i propri rigoristi conquistando la qualificazione.

BERNALDA FUTSAL: 1 Zito, 6 Antonaci, 7 Grossi, 8 Ziberi, 9 Zanella, 11 Fusco, 12 De Pizzo, 14 Damelio, 21 Dilucca, 22 Lemma, 23 Quinto, 88 Meric, 99 Benedetto All. Volpini

CATANZARO FUTSAL: 2 Acchioni, 5 Calio, 6 Galeota, 9 Ferrari, 12 Vallarelli, 13 Zappala, 15 Ventura, 18 De Santis, 21 Voci, 30 Sperli. All. Barbuto

Arbitri: 1ˆ Marco Ferra di Nova Siri, 2^ Fabio Talaia di Policoro; cronometrista Alessandro Carella di Matera

Ammoniti: Ferrari (C), Dilucca (B), Zanella (B), Zappalà (C), Ventura (C)

Espulso: al 8’ s.t. Fusco (B)

Marcatori: 6:36 p.t. Zanella (B), 7:39 p.t. Ventura (C), 19:45 p.t. Ziberi;    0:37 s.t. Ferrari (C), 16:55 s.t. Ziberi (B),. 17:17 s.t. Galeota (C)

Rigori: Ziberi (B) gol 4-3; Ventura (C) parato 4-3; Zanella (B) gol 5-3; Zappalà (C) gol 5-4; Grossi (B) gol 6-4; Acchioni (C) gol 6-5; Lemma (B) gol 7-5; Galeota (C) gol 7-6; Dilucca (B) gol 8-6

Note: prima della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento per le vittime dell’alluvione delle Marche

Ufficio stampa Bernalda Futsal

Enrico Losito