aaaa.gif

 bernalda futsal

La prova gagliarda e la consapevolezza nei propri mezzi hanno permesso al Bernalda Futsal di fermare sabato scorso al PalaCampagna la capolista Dream Team Palo del Colle. Abbiamo commentato la gara con il laterale bernaldese Giuseppe Grossi, uno dei protagonisti del match: “Sapevamo di affrontare la squadra capolista del girone ma eravamo consapevoli dei nostri mezzi e abbiamo giocato a viso aperto, purtroppo siamo stati penalizzati nell’occasione delle due espulsioni incassate, tra l’altro a discapito di Laurenzana e Meric che sono andati a segno durante la gara. Abbiamo dato l’anima, il cuore anche se devo ammettere che in alcune circostanze siamo stati baciati dalla fortuna; diciamo pure che questo aspetto è stato compensato da un paio di episodi sfortunati nel corso della partita. Ad ogni buon conto devo fare un plauso al nostro portiere D’Amelio che si è reso protagonista di importanti interventi. Errori di gioventù? Certo, siamo una squadra giovane e spesso affrontiamo avversari più esperti di noi, a questo bisogna aggiungere un po’ di emozione di molti di noi che sono elementi locali e quindi sentono particolarmente il peso della maglia; tra l’altro a questa partita ci tenevamo particolarmente perché ci siamo confrontati con la capolista. Purtroppo gli errori fanno parte del gioco…Siamo giovani!” Grossi è senza ombra di dubbio una delle note liete di questo inizio di stagione, a cui si aggiunge uno spiccato senso del gol, qualità da “puntero” affinate negli anni che lo rendono l’attuale bomber della squadra con 7 reti: “Sono molto contento del mio inizio di stagione e ti confido che per certi versi è inaspettato il mio score realizzativo, mi sento bene fisicamente anche durante gli allenamenti. E’ chiaro che sono molto felice delle reti segnate che sono merito del lavoro di squadra, se il collettivo gira, il gol arriva. Sinceramente non do molto peso ai gol segnati, del resto non sono mai stato un bomber in passato e probabilmente sono stato fortunato, reputo più importante la prestazione e soprattutto il risultato della squadra. Finora abbiamo seminato tanto e raccolto poco, al momento non abbiamo incontrato compagini che ci hanno surclassato. Ad ogni buon conto dobbiamo migliorarci e crescere sotto il profilo della qualità del gioco”. Ora i ragazzi di Volpini saranno attesi sabato prossimo dall’impegno in trasferta contro l’Alma Salerno, gara complicata dall’assenza per squalifica di Laurenzana e Meric: “Saremo penalizzati da queste due assenze, noi andremo lì per giocarci le nostre possibilità al meglio, siamo un bel gruppo e in settimana ci siamo allenati al massimo delle nostre possibilità; la partita non va presa sottogamba e non dobbiamo sottovalutare l’avversario, dovremo rimanere concentrati per l’intero arco del match”.   

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

Enrico Losito