aaaa.gif


Azione_Incontra_Marrese_Matera_1.jpg
Agenda riformista e centralità dei territori della provincia, sono stati questi i temi principali al centro dell'incontro tra il segretario regionale di Azione, Donato Pessolano, e il Presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese. Accompagnato dal commissario provinciale materano di Azione, il consigliere comunale di Policoro Vincenzo Ligorio, e dai consiglieri comunali riformisti Antonio Tornese di Montalbano Jonico, Angelo Lapolla di Matera e Daniel Carbone di Bernalda, Pessolano ha presentato al Presidente Marrese alcuni temi strategici per i prossimi anni di governo della provincia materana e per il suo sviluppo.

"Ringrazio il Presidente Marrese per aver accolto la nostra delegazione e le nostre proposte." commenta Pessolano, che aggiunge: “il rilancio della provincia materana, così vasta e molto articolata, rappresenta per noi di Azione un punto fondamentale per costruire una proposta seria e compiutamente riformista l'intera Basilicata. Al presidente Marrese abbiamo presentato un documento, sintesi di una serie di incontri avvenuti nel territorio e con amministratori locali di area democratica, liberale  e riformista, che va dalle esigenze della viabilità della aree interne alla necessità di valorizzare tutta l'area jonica, non solo per la sua naturale e straordinaria vocazione turistica, che meriterebbe un'attenzione ulteriore da parte della regione Basilicata e del governo nazionale, ma anche per il contributo, in termini reali di sviluppo e occupazione, che le sue imprese danno all'intero tessuto economico e produttivo della regione. A Marrese abbiamo anche presentato la nostra proposta di candidare la Basilicata per ospitare il sito produttivo di Intel che può vedere nella Pista Mattei uno straordinario hub logistico."

"Siamo convinti - continua Pessolano - che il presidente Marrese saprà farsi interprete della nostra proposta che vuole contribuire fattivamente e positivamente nella sua azione amministrativa. Per Basilicata in Azione, da tutti riconosciuta come forza centrale e responsabile dello scenario partitico lucano, fare politica vuol dire entrare nel merito dei temi senza pregiudizi ideologici e lavorare insieme a chi guarda al bene collettivo dei cittadini e allo sviluppo dei territori."