Nessuna immagine

IIS_FERMI_PIAZZA_INTITOLATA_AL_CARABINIERE_FILIPPO_SALVI.jpgIl 23 maggio Giornata della Legalità a Policoro: intitolato il Parco della Legalità al Maresciallo Filippo Salvi
La Giornata è stata organizzata in collaborazione tra il Comune di Policoro e l’IIS Fermi. Presente il presidente del Consiglio Regionale Carmine Cicala

POLICORO - Il 23 maggio, alle ore 09.30, in occasione della Giornata della Legalità, il Comune di Policoro ha intitolato il Parco della Legalità, in via Agrigento, al Maresciallo Filippo Salvi.

L’iniziativa è stata promossa dall’Amministrazione Comunale di Policoro, in collaborazione con l’IIS Fermi, con il patrocinio dell’Ansi (Associazione Nazionale Sottoufficiali d’Italia) e dell’Associazione per Onorare la Memoria dei Caduti nella lotta contro la mafia.

Filippo Salvi è il carabiniere di 36 anni morto a Monte Catalfano, nella notte del 12 luglio 2007, in un tragico incidente avvenuto mentre erano in corso le ricerche del boss mafioso Matteo Messina Denaro. Il carabiniere perse la vita precipitando in un crepaccio di Monte Catalfano, nella zona di Bagheria. Oggi che Matteo Messina Denaro è stato assicurato alla giustizia, è giunta dalla città jonica questo attestato di gratitudine al giovane carabiniere scomparso nell’assolvimento del dovere.

Dopo l’intitolazione, alle ore 11.00, la manifestazione si è spostata presso l’Auditorium dell’IIS Fermi di Policoro, dove saranno presentati gli elaborati degli studenti di Istituto nell’ambito dei percorsi di Educazione Civica sul tema dell’antimafia. In particolare, oltre ad alcuni particolari prodotti creativi degli studenti, è stato proiettato il documentario “Partigiani di Legalità” realizzato dagli studenti del Fermi nell’ambito del progetto ‘Partigiani di Legalità: verso il 23 maggio” e si è inaugurato il cosiddetto “Corridoio di Legalità”, area della scuola dove è possibile, attraverso la scansione di Quer Code, visionare i prodotti digitali legati a un percorso di educazione civica che parte dalla conoscenza sulla mafia, prosegue con un’articolazione sulle diverse storie di mafia e si conclude con un approfondimento sulle varie associazioni impegnate nel combatterla.

Sono state numerose le presenze di autorità politiche e istituzionali che giungeranno a Policoro per l’occasione. Molto ricco il parterre degli interventi: saluti introduttivi del Sindaco di Policoro Enrico Bianco, a seguire il prefetto Sante Copponi, il Vice Questore Aggiunto Riccardo Di Vittorio, il Presidente dell’Associazione Nazionale Sottoufficiali d’Italia Gaetano Ruocco, il Vice Comandante Interregionale Colonnello Angelo Primaldo Giurgola, il Tenente Colonnello Nicola Roberto Lerario, il Capitano della Guardia di Finanza di Policoro Ludovico Carossia, il Capitano dei Carabinieri Roberto Rampino, il Dirigente Scolastico dell’IIS Fermi di Policoro Giovanna Tarantino. Conclusioni affidate al Presidente del Consiglio Regionale Carmine Cicala.

Il Dirigente Scolastico Giovanna Tarantino ha salutato con piacere questa collaborazione con l’Amministrazione Comunale “per un momento educativo di così grande rilevanza.