Nessuna immagine

maxgazzè.jpg

Ieri si è conclusa MateRadio, la tre giorni di concerti e spettacoli teatrali a Matera, alla quale hanno preso parte più di duecento artisti con venti ore di diretta radiofonica. Grande festa di Rai Radio 3 coprodotta dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019 nella città dei Sassi, Capitale Europea della Cultura 2019, che ha visto il picco di presenze venerdi 21 settembre con il concerto di Max Gazzè. L’artista romano ecclettico e sempre pronto a nuove sperimentazioni, ha annunciato a sorpresa una tappa a Matera all’ interno del suo tour Alchemaya: tra l’ entusiasmo dei presenti il cantante si è esibito presso il parco del Castello Tramontano, accompagnato da un’ orchestra sinfonica e da un complesso bandistico di cinquanta elementi provenienti dalle bande di Grottole e Montescagliso. Grande successo di pubblico anche nella seconda giornata con l’ Hollywood party condotto da Steve della Casa e Dario Zonta, che hanno intervistato l’ attore regista Valerio Mastrandrea e il regista iraniano Mohnsen Makhmalibaf. Tra i vari appuntamenti in programma anche la performance dell’ attrice Anna Foglietta, che ha recitato in una drammaturgia ispirata ad un’ opera di Bocaccio per affrontare e raccontare un tema più che mai attuale, il viaggio di un madre che vuole salvare i propri figli dalla guerra. La manifestazione è cresciuta nel corso degli anni sia in termini di pubblico che di nuove proposte, così come ha ricordato il direttore generale della Fondazione Matera - Basilicata 2019, Salvatore Adduce e il direttore di Rai Radio Tre, Marino Sinibaldi. Unica nota negativa l’ arresto di un ventiduenne che nella sera del 21 settembre ha, dapprima, danneggiato le infrastrutture allestite per il palco dove si è esibito Gazzè, e poi si è scagliato con un bastone contro un’ automobile della Polizia intervenuta dopo le segnalazioni pervenute al 113. Il ragazzo originario del Niger, con regolare permesso di soggiorno, ha aggredito un agente che ha riportato lesioni giudicate guaribili in sei giorni: per questo motivo è stato arrestato nei pressi del Parco del Castello, con l’ accusa di violenza, resistenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e porto in luogo pubblico di strumenti atti ad offendere. Il giovane aveva anche tentato la fuga, ma è stato prontamente fermato dagli agenti di un’ altra volante intervenuta sul posto. Il nigeriano con precedenti penali è stato condotto in carcere, rimanendo a diposizione dell’ Autorità Giudiziaria.
Antonella Domenica Gatto