Nessuna immagine

 bernalda futsal

Buon punto quello colto dal Bernalda Futsal nell’ostica trasferta di Noci, pari impreziosito dalle oggettive difficoltà di un organico ridotto all’osso per le numerose assenze per infortunio alle quali mister Volpini ha dovuto porre rimedio facendo di “necessità – virtù”. Di sicuro tra i protagonisti della trasferta pugliese l’universale rossoblu Sabat “Ziba” Ziberi: “Noci è una squadra organizzata – afferma il croato di origini macedoni - sapevamo che sarebbe stata una partita dura e qualche minuto prima dell’inizio del match abbiamo appreso del forfait di Antonello Fusco. Alla luce dei pochi cambi e delle molteplici assenze abbiamo puntato sulla difesa forte seguendo i dettami del mister dando il massimo in campo. Alla fine abbiamo meritato il punto al culmine di una grande partita che avremmo potuto anche vincere puntando sulla nostra grande difesa”. Il team lucano cresce partita dopo partita come dimostra la condizione fisica sfoggiata proprio a Noci: “Ci sono molti margini di miglioramento – continua Ziba- il mister ha lavorato tanto e bene in questi mesi soprattutto sul particolare e su lavori specifici che hanno favorito la nostra crescita. Abbiamo delle qualità ma dobbiamo cercare di migliorarci in alcuni aspetti fondamentali, bisogna avere un po’ di pazienza considerando che siamo un gruppo nuovo profondamente rinnovato rispetto alla scorsa stagione”. Ziberi è tra i pochi elementi esperti in un gruppo di giovani ambiziosi e rampanti: “Avrei tanti consigli da dare ai più giovani e avremmo molto da parlare (sorride Ziba) ma mi limito a dire che gli aspetti più importanti sono la concentrazione e lo sviluppo di giocate semplici; questi sono i consigli principali che cerco di dare ai miei compagni di squadra più giovani durante gli allenamenti. Penso siano importanti sia i dettami del mister che eventuali consigli che possiamo dare noi elementi più esperti. Ritengo che sia più importante chiudere le linee di passaggio agli avversari ed effettuare dieci passaggi giusti rispetto al siglare un gol in rovesciata, del resto il calcio a 5 è uno sport nel quale devi stare per concentrato per i 40 minuti di gara”. Sulla sua condizione fisica l’universale croato dice: “Mi sento bene e pronto in campo, abbiamo svolto un grande lavoro con il nostro preparatore atletico spero ovviamente di continuare così”. Dopo l’eliminazione in Coppa Divisione (9-5 incassato sul campo del Mirto) il Bernalda è atteso dal confronto di sabato prossimo al PalaCampagna con inizio alle ore 16:00 contro il Bitonto Futsal Club: “La gara sarà dura soprattutto dopo l’impegno di Coppa Divisione di mercoledì, dobbiamo dare il massimo per dare conquistare il successo tra le mura amiche per dare soddisfazione a tutto l’ambiente bernaldese”

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL

Enrico Losito