Nessuna immagine

20240413_155909.jpg

 20240413_160234.jpg

Al culmine di una partita emozionante e tirata il Bernalda Futsal inanella la sesta vittoria consecutiva superando il quotato Castellana in rimonta e conquistando l’accesso ai play off. I ragazzi di Volpini sotto di 0-2 nel primo tempo riescono a ribaltare il risultato con le reti di D’Onofrio e Grossi sempre nella prima frazione di gioco e segnare la rete decisiva nella ripresa grazie al tap-in vincente del navigato bomber Luciano Benedetto. Un’impresa inaspettata per il Bernalda Futsal che solo un paio di mesi fa era in piena lotta play out.

Cronaca. Il tecnico Volpini schiera il seguente quintetto iniziale: Boschiggia,  Laurenzana, D’Onofrio, Carella, Grossi. Dall’altra parte il Castellana con: Ritorno, Chiantera, Satalino, Lacarbonara, Martinez.

Prima occasione per il Bernalda nelle battute iniziali del match: diagonale di Carella, il portiere Ritorno si rifugia in angolo. Al 3’ il Castellana passa in vantaggio sfruttando un errore di Grossi, Chiantera si invola verso la porta e deposita in rete per lo 0-1. Il Castellana raddoppia al 6’ con un tiro al volo da centro area di Martinez che supera Boschiggia per lo 0-2. Pochi istanti più tardi il Bernalda reagisce prontamente con la staffilata dalla lunga distanza di D’Onofrio che infila sotto la traversa per 1-2. I rossoblu insistono con il diagonale di Grossi, Ritorno in tuffo devia in corner. La gara è giocata ad alti ritmi e pressing asfissiante con occasioni da rete da entrambe le parti: Laurenzana in ripartenza si invola verso la porta avversaria ma Ritorno è prodigioso a chiuderli lo specchio della porta. Al 13’ il Castellana sfiora la rete con Achille che calcia sotto porta a botta sicura trovando l’opposizione provvidenziale di Grossi con la palla che termina al lato; dall’altra parte Achille e Chiantera dalla distanza chiamano alla ribattuta Boschiggia. Il Bernalda trova sulla propria strada uno strepitoso Ritorno che nega la gioia del gol al diagonale di Laurenzana. Nulla può l’estremo biancorosso al 15’ quando respinge con i piedi il piattone mancino di Laurenzana ma la sfera giunge a Grossi, il quale calcia di sinistro da fuori area indovinando l’incrocio per il 2-2. A 1:42 dal suono della sirena i lucani raggiungono il bonus di 5 falli. A 12’’ dalla fine del primo tempo Laurenzana commette fallo su Satalino, l’arbitro ammonisce il giocatore bernaldese e manda al tiro libero Chiantera ma Boschiggia riesce ad ipnotizzare il calciatore pugliese e sugli sviluppi dell’azione la difesa rossoblu riesce a respingere tre conclusioni consecutive degli ospiti. Le squadre vanno al riposo sul risultato di 2-2. 

Nella ripresa il Bernalda ribalda un’azione d’attacco degli ospiti per rendersi pericoloso con il rasoterra di Carella, Ritorno respinge a piedi uniti. Sul fronte opposto Boschiggia chiude lo specchio a Chiantera mentre per i lucani Grossi incontra l’opposizione in spaccata di Ritorno. A 13:23 dalla sirena finale Grossi commette un fallo ingenuo incassando il secondo giallo che provoca l’espulsione del capitano rossoblu. La momentanea superiorità numerica spinge gli ospiti ad attaccare a pieno organico ma la difesa rossoblu resiste facendo scorrere il tempo e tornando in parità numerica. A metà frazione incursione offensiva di Boschiggia che arma Sali, il suo sinistro viene bloccato da Ritorno, il portiere dalla sua porta cerca la via del gol ma di testa Carella è miracoloso nel salvare dalla capitolazione. Il Bernalda con un’azione ben orchestrata manda Sali a tu per tu con il portiere ma Ritorno è abile a chiudere lo specchio della porta. Si ripete, pochi istanti più tardi, l’estremo pugliese su Laurenzana lanciato in profondità da Benedetto. A 4:04 dal suono della sirena proprio Benedetto trova la zampata vincente per il 3-2 che fa esplodere il Palacampagna. Il Castellana si gioca la carta del quinto di movimento (Laselva). Il Castellana attacca a pieno organico: Boschiggia chiude lo specchio a Laselva. Sul fronte opposto Carella impegna Ritorno. A 22’’ dal suono della sirena scoppia un parapiglia provocato da una spinta di Lacarbonara su Laurenzana. Il Bernalda resiste fino al suono della sirena che sancisce l’inizio della festa in un PalaCampagna ribollente d’entusiasmo.

BERNALDA FUTSAL: 21) Boschiggia, 2)Scarnato 4) Laurenzana 5) Sali 6) Eletto 7) D’Onofrio 8) Iannuziello 9) Carella 11) Grossi, 15) Lovecchio, 24)Brescia,  99) Benedetto Luciano. All. Volpini

CASTELLANA: 1) Grieco, 2)Locafaro, 3) Chiantera 5)Satalino 6)Laselva 7)Lacatena 8)Pedone 9)Loconte 10)Lacarbonara 11) Achille 14)Martinez 29) Ritorno. All. Rotondo

Arbitri: 1^ Serena De Michele di Vasto, 2^ Giglio Pietro di Sala Consilinacronometrista: Antonio Carnazza di Taranto

Ammoniti:  Grossi (B), Achille (C ), Laurenzana (B), Carella (B), Lacarbonara (C )

Espulso: Grossi (B)

Marcatori: 2:39’ p.t. Chiantera (C), 5:24 p.t. Martrinez (C ), 6:06 p.t. D’Onofrio (B), 14:50 p.t. Grossi (B), 15:56 s.t. Benedetto (B)

Ufficio stampa ASD BERNALDA FUTSAL 

Enrico Losito