GREENACT1.gif

carabinieri delitto

 

Grave episodio di cronaca a Policoro. Protagonista un albanese di 46 anni, arrestato dai carabinieri con l’ accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violenza privata ai danni della moglie di 36 anni, anche lei albanese. A seguito di una segnalazione al 112, per una violenta lite intercorsa tra i coniugi nella loro abitazione, i carabinieri dell’ Aliquota Radiomobile di Policoro sono intervenuti nell’ abitazione di famiglia e si sono trovati di fronte ad una situazione allarmante. All’ origine del preoccupante episodio una lite, scaturita sembrerebbe per futili motivi: violenta la reazione dell’ uomo, il quale ha dapprima minacciato di morte la moglie e, poi, ha tentato di colpirla con due coltelli da cucina. A difesa della donna anche i figli minori della coppia di 7, 14 e 15 anni, che hanno assistito alla scena e contro i quali il padre era pronto a scagliarsi con violenza. Con l’intervento dei militari l’ uomo è stato bloccato e la donna tratta in slavo, riportando la situazione alla normalità. La donna ha riportato lievi lesioni, ed è stata dapprima curata e poi accompagnata in caserma rivelando agli uomini dell’ Arma di essere stata nel tempo vittima di diversi episodi di maltrattamenti, consistenti in aggressioni fisiche e verbali, minacce ed offese. Una serie ripetuta di atti violenti ai danni della donna, culminati nel grave e preoccupante episodio di lunedi. L’uomo arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Matera, rimanendo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria del centro lucano. Si attendono risvolti.

Antonella Domenica Gatto