aaaa.gif

“POLICORO ED IL BANDO RIGENERAZIONE URBANA”. LA CRISI POLITICA FA PERDE ANCORA UN’ALTRA OPPORTUNITA’

0
0
0
s2sdefault

municipiopolicoro
Finanziamenti per progetti fino a 5milioni di euro per i Comuni con più di 15mila abitanti..

Policoro perde un’altra grandissima opportunità per il suo futuro.
Infatti, il 4 giugno è scaduto il bando del ministero dell’interno dedicato alla “rigenerazione urbana”.  Cioè la qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale delle nostre città.
Fino a 5 milioni di euro per i comuni con più di 15mila abitanti per progetti dedicati alla rifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti pubbliche oppure progetti di Miglioramento della qualità del decoro urbano.
Ad esempio le scuole di Via Dante che diventano un teatro, la realizzazione del parco urbano “archeologico” nelle aree vicino Via Puglia, oppure qualsiasi altra cosa che avrebbe potuto finalmente avere l’occasione per ottenere i fondi necessari.
Una grandissima opportunità che tanti comuni con più di 15mila abitanti provano a cogliere, come la vicina Pisticci con progetti fino a 3,2 milioni di euro.
Ed invece no, Policoro NO, perché non può fare una Giunta comunale legittima, perché ha una crisi politica che da mesi ha bloccato tutto, ordinario e straordinario. Una vergogna che incomincia ad essere estremamente dannosa per tutta la comunità.
Policoro non può permettersi questo “coma”, ne va del suo futuro, soprattutto ora che inizia un periodo dedicato alla ricostruzione, con tantissime altre occasioni da poter cogliere.
Bisogna prendere atto che non esiste più una soluzione accettabile e politicamente sostenibile per continuare in questa drammatica situazione di stallo per ancora un anno. Sarebbe una condanna ingiusta per la città.
Ridare la voce ai cittadini è, a questo punto, un obbligo morale.
Ammettere la fine di questa storia e agire di conseguenza sarebbe l’unico gesto di responsabilità nei confronti di tutti i Policoresi.

Enrico Bianco
Massimiliano Padula

Consiglieri comunali “Avanti Policoro”