aaaa.gif

Orsa Bernalda Futsal. Il nuovo allenatore Rispoli: “Era scritto nel destino il mio ritorno”

0
0
0
s2sdefault
Cesare_Rispoli.jpg

L’Orsa Bernalda è lieta di annunciare l’ingaggio del nuovo tecnico per la stagione 2021-22, si tratta di Cesare Rispoli: tecnico reduce dall’esperienza in B e in A2 alla guida dell’Orsa Viggiano. Rispoli vanta una lunga carriera da giocatore nel futsal dalla massima serie fino alla C1: gli appassionati lucani lo ricorderanno ai tempi d’oro trascorsi nella Iula Matera, nella Libertas Scanzano (poi Eraclea) nella Futura Matera, nel stesso Bernalda Futsal e nell’Orsa Avis Borussia. Queste le prime parole dell’“Imperatore” (così è soprannominato nel mondo del calcio a 5) dopo il ritorno a Bernalda: “Questa opportunità è nata scambiando giusto due parole con Alfredo (Plati, presidente dell’Orsa Bernalda) lui è un amico da tanti anni e il mio ritorno era nell’aria da qualche stagione. E’ il destino che ha voluto il mio rientro a Bernalda: una città che vive il calcio a 5 come poche e soprattutto c’è voglia di crescere, tra l’altro c’è un Palazzetto bellissimo e la gente, molto competente in materia di calcio a 5, ha fame di futsal”. Intanto l’Orsa Bernalda ripartirà dai suoi giovani tutti riconfermati come Manuel D’Amelio, Alessandro De Pizzo, Mario Quinto, Simone Laurenzana e Giuseppe Grossi. Proprio sulla linea verde il neo tecnico bernaldese pone l’accento: “Mi ha convinto ad accettare la proposta del club il progetto di crescita dei giovani atleti locali, questo è un progetto ambizioso perché la società è da sempre molto ambiziosa. Cercherò di mettere a disposizione la mia professionalità, l’esperienza maturata in questi anni e le mie motivazioni con l’obiettivo di migliorare i nostri ragazzi”. E’ tempo di sfogliare un immaginario “album dei ricordi” scavando nelle pieghe della memoria sulla sua precedente esperienza da calcettista con la maglia rossoblu: “Il ricordo principale è legato al PalaCampagna che si trasforma in una bolgia piena di tanti tifosi che incitano i propri beniamini. Lo ribadisco: Bernalda vive emozioni forti per il calcio a 5 anche estreme come me che sono un guerriero! Per questo mi rispecchio nell’ambiente bernaldese!” La curiosità ci avvince in particolare per conoscere come sarà l’Orsa Bernalda targata Rispoli: “Sarà un prosieguo del lavoro svolto in questi anni con l’Orsa, la mia ideologia è sempre quella di creare gioco entrando nella testa di ogni giocatore per farlo rendere al massimo delle proprie possibilità. Negli ultimi tre anni con l’Orsa ho visto atleti molto motivati che sono riusciti a crescere lottando insieme per un unico obiettivo: il gruppo deve essere la nostra arma migliore. Gioco, sacrificio e voglia di non mollare mai questo sarà la nostra squadra; per questo non ci poniamo limiti perché giocheremo partita per partita e già a metà campionato valuteremo la nostra reale forza e dove saremo in classifica”. Il messaggio finale è d’obbligo per i tifosi bernaldesi pronti a riabbracciare l’Imperatore: “Mi sento vicino a loro perché mi accomuna il “sangue caldo” quindi ci troveremo bene, tra l’altro loro già mi conoscono e a Bernalda sono stato trattato bene dall’inizio fino alla fine della mia esperienza, l’auspicio è quello di regalargli le grandi soddisfazioni che meritano. Inoltre, particolare da non trascurare, ritrovo nell’Orsa Bernalda anche il mio mentore Nino Todaro e Mimmo Siviglia che è sempre stato un grandissimo presidente e mi ha sempre trattato con i guanti bianchi, questo aspetto mi carica ancora di più a livello motivazionale e sono certo che troveremo la giusta quadratura”